Andrea, Sabbo e Gabriele ancora sottoposti a misure restrittive

Sono ormai passati quattro mesi dall’arresto di Andrea, Gabriele e Sabbo

https://nociemodena.noblogs.org/post/2013/07/04/246/

Ieri il tribunale ha respinto per l’ennesima volta la richiesta degli avvocati di togliere le misure inflitte ai compagni in attesa del processo. Fino al  2 dicembre rimangono tutti e tre sottoposti all’obbligo di dimora nel comune di residenza e al rientro notturno al domicilio da mezzanotte alle sette.

Lo Stato mostra ancora una volta il suo volto più ipocrita e cinico; dopo la proclamazione del “lutto nazionale” per i morti di Lampedusa e i due o tre giorni di canea mediatica segue la decisione della Commissione Europea di istituire una task-force internazionale e a stanziare maggiori fondi all’agenzia Frontex (“Frontex promotes, coordinates and develops European border management”)

Il messaggio è chiaro: guerra sul fronte esterno, pattugliamento delle frontiere, e repressione a livello interno.

 

This entry was posted in generale, notizie e aggiornamenti and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *